Hashish e 'maria' tra Lume, Concesio e Villa
di Redazione

Tra sabato e domenica i carabinieri di Gardone hanno beccato un 20enne con 620 grammi di hashish, mentre due pachistani di Lume sono stati trovati in possesso di sei piantine di marijuana

 
Nella notte tra sabato e domenica la compagnia dei carabinieri di Gardone, nel corso di un controlli straordinari del territorio, hanno rilevato tre distinti episodi relativi a spaccio e consumo di stupefacenti.
 
A Villa Carcina hanno tratto in arresto per flagranza di reato un 18enne del paese che deteneva 90 grammi di hashish pronti per lo spaccio.
 
Nel corso della perquisizione effettuata presso l'abitazione del giovane sono stati rinvenuti ulteriori 5 grammi di analogo stupefacente e tutto il necessario per il confezionamento delle singole dosi. Il soggetto, come disposto dall’Autorità Giudiziaria, è stato condotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.
 
A Lumezzane il controllo di un'autovettura con a bordo due cittadini pakistani (regolari sul territorio) ha consentito di rinvenire sei piante di marijuana collocate in tre distinti vasi. I due sono stati deferiti in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per coltivazione e detenzione illecita al fine di spaccio di stupefacenti.
 
Infine, a Concesio e al termine di specifica attività, i carabinieri hanno arrestato un 20enne (B.F.B. le iniziali del suo nome) per detenzione a fini di spaccio di stupefacenti.
 
Nel corso della perquisizione eseguita presso il suo domicilio sono stati rinvenrdonuti e sequestrati cinque panetti di hashish e due pezzi della medesima sostanza per complessivi 620 grammi, nascosti in una scatola insieme a tutto il necessario per la confezione dello stupefacente. Il ragazzo è stato condotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.
 
 
Nella foto: l'hashish sequestrato dai carabinieri al 20enne nei pressi di Concesio.
concesio_hashish_sequestrato.jpg concesio_hashish_sequestrato.jpg