Brione aderisce al progetto di lavoro accessorio
di Erregi

Contro la crisi anche il piccolo comune di Brione cerca di tamponare la crescente disoccupazione e la crescente povertà attraverso i buoni dell'Inps per il lavoro accessorio. Come altre municipalità della Valle, anche quella brionese deve fare i conti con il disagio sociale

 
Un bando rivolto ai disoccupati, agli inoccupati, ai cassintegrati e ai lavoratori in mobilità residenti sul territorio comunale di Brione che, seguendo l’esempio di moltissime altre municipalità triumpline, ha aderito al progetto lavoro accessorio 2013 della Provincia e dell'Inps.
 
I voucher saranno anche in questo caso dei buoni lavoro del valore di 300 euro lordi a fronte di una prestazione di almeno 30 ore, da impiegare per opere di manutenzione e pulizia del verde pubblico e delle proprietà comunali, ma anche per sostenere manifestazioni sportive, sociali e culturali, nonché in aiuto ai piani socio-assistenziali del comune.
 
In Comune è possibile trovare tutte le informazioni del caso e il regolamento completo, mentre le domande per gli interessati vanno presentate in municipio entro il 4 luglio.
 
Per maggiori informazioni telefonare allo 030 84 013 o al 335 14 08 794.
voucher.jpg