«Fiori, colori e sapori» presto di nuovo a Gardone
di Erregi

Tutto pronto per la 5 edizione della fiera florovivaistica gardonese in programma per domenica 21 aprile e divenuta ormai un appuntamento fisso, degno sostituto dell'amato "Rebelot" per le vie del centro. Non solo appassionati e pollici verdi, ma anche spazio per molto altro

 
Il centro storico di Gardone diverrà, come da cinque anni a questa parte, un vero e proprio giardino in occasione della fiera florovivaistica “Fiori, colori e sapori”, in calendario domenica 21 aprile, che attrae ogni anno turisti provenienti anche da molto lontano, oltre che espositori giunti anche da altre regioni.
 
Non solo fiori, però, ma anche hobbistica, artigianato, modernariato e, ovviamente anche antiquariato e “robe ecie”, per un totale di oltre 100 stand, con grande soddisfazione degli organizzatori, in primis il Comitato Acqualunga Centro Storico, insieme agli assessorati al commercio e alla cultura del comune e agli assessorati alla cultura e all’agricoltura della Comunità montana.
 
All’interno di questo “Rebelot dei fiori” gli organizzatori hanno predisposto anche alcune iniziative di grande interesse e di spettacolo: in piazza Garibaldi, in un negozio messo a disposizione da un privato, si potrà visitare una bellissima esposizione di bonsai a cura del Club Bonsai di Gardone, opere d’arte realizzate con pazienza e cura. Nel corso del pomeriggio sarà anche possibile assistere a una dimostrazione di potatura e rinvaso di alcune di queste opere.
 
Un’occasione da non perdere come da non perdere è sicuramente la mostra dei coltellinai che per la terza volta, a grande richiesta del pubblico, torna a fiori e colori. E lo fa in un nuovo spazio espositivo, in via San Rocco: nuovi materiali, nuove incisioni, nuove opere d’arte che grazie alla creatività e all’abilità di ben 17 artisti provenienti da varie parti del Paese affascineranno il pubblico.
 
Ma gli organizzatori hanno pensato anche ai bambini, che potranno trovare momenti di svago e divertimento grazie alla presenza di una giostra bimbi, di un trenino baby, di uno scivolo gigante e di sculture gigantesche realizzate con i palloncini.
 
E ancora svago e dimostrazioni, a cominciare con l’esibizione di salsa, bachata e cha cha a cura dei maestri diplomati A.N.M.B. del gruppo “Contatto Danza”, ma anche grazie al punto ristoro curato dalla sezione Alpini di Gardone.
 
Anche quest’anno un grande spazio è riservato ai sapori e pertanto è attesa la presenza di numerosi espositori legati a questo tema; sarà l’occasione per promuovere e far conoscere in particolare anche i prodotti tipici valtrumplini: dai formaggi, ai salumi, al miele alle marmellate ecc.
 
Grande spazio sarà riservato anche alle associazioni di volontariato. “E’ un appuntamento molto importante a cui l’amministrazione dà molta importanza -ha dichiarato l’assessore al commercio, Germiliano Zoli -. Una grande occasione per le realtà commerciali gardonesi, e in particolare del centro storico, di farsi conoscere”.
 
Domenica 21 aprile tutti a Gardone per una giornata ricca di avvenimenti di ogni genere non dimenticando che tra una visita ed uno spettacolo di strada ci si potrà ristorare presso i diversi bar e trattorie e visitare le varie attività commerciali che per l’occasione rimarranno aperte.
fiori_colori_sapori_gardone_vt.jpg fiori_colori_sapori_gardone_vt.jpg fiori_colori_sapori_gardone_vt.jpg