Nuova bretella: il rondò si farà entro fine anno
di Erregi

Sembra finalmente essersi risolta in positivo la vicenda che vede coinvolti l'amministrazione gardonese e il Broletto: dopo tira e molla, proteste, attese e problemi, la rotatoria che collegher il nuovo ponte di Inzino alla provinciale si far

 
Si avvicina, anche se lentamente, la conclusione positiva della vincenda “Nuova bretella”. L’ultimo lotto di un impresa che vede impegnata l’amministrazione gardonese da anni e con grande dispendio, rischiava, fino a poco tempo fa, di finire nel nulla, incompiuto.
 
Ma il Broletto rispetterà gli accordi, anche se in ritardo e, oltre a realizzare la tanto agognata rotatoria di collegamento tra l’ormai noto “ponte di Brooklyn” e la Sp 345, verserà i dovuti contributi alle opere già realizzate dal comune.
 
Il progetto del rondò, già inserito nell’elenco delle opere pubbliche della Provincia per il 2013, è una priorità, in termini di necessità, ovviamente, ma anche di impegno economico, con una spesa preevista di circa 550 mila euro a carico del Broletto.
 
Nel frattempo, almeno in direzione nord, la nuova alternativa alla provinciale è aperta, seppur con le debite limitazioni per evitare manovre pericolose, considerando che il nuovo ponte, continua a sfociale nel nulla, ma il traffico, già così, è più scorrevole e i disagi limitati.
 
Nel mese di giugno, infine, l’approvazione del bilancio provinciale sarà un ulteriore passo avanti, seguito dall’appalto delle opere, il cui inizio, per ora, sembra orientato al prossimo autunno.
 
La conclusione vera e propria? A luglio dovrebbero arrivare i pagamenti arretrati ed entro la fine di quest’anno la nuova bretella dovrebbe essere davvero operativa.
 
Ma si continua, forse per scaramanzia, a utilizzare il condizionale.
Nuova_Bretella,_Gardone.png Nuova_Bretella,_Gardone.png