Nave salpa verso nuove rotte ambientali
di Rosa Casari

Dal 1° febbraio l'amministrazione ha reso operativo il progetto del sistema a calotta, ossia cassonetti per l'indifferenziata e l'organico dotati di dispositivo aprile soltanto con chiavetta elettronica personale. Obiettivo: differenziata al 65% entro fine anno

 
Da ieri nell’abitato della Valle del Garza è cominciato il nuovo servizio di raccolta dei rifiuti indifferenziati e organici tramite il sistema a calotta.
 
Nuovi cassonetti dotati di un dispositivo elettronico da attivare tramite chiavetta, adottati dal Comune di Nave per adeguarsi alla normativa nazionale, che impone obiettivi di raccolta differenziata sempre piĂą elevati.
 
“La nostra Amministrazione – dice il sindaco Tiziano Bertoli – punta a una quota del 65% entro il 31 dicembre 2013. Un obiettivo da cui siamo ancora lontani, giacché ci attestiamo attualmente sul 40%. Per raggiungere questo scopo, abbiamo valutato e individuato un sistema di raccolta innovativo che aiuta a ottenere i risultati sperati, garantendo al tempo stesso alcune fondamentali condizioni”.
 
Un sistema a calotta con libertĂ  di orari e comoditĂ  nei conferimenti ai cassonetti, che consente di misurare il rifiuto indifferenziato prodotto e di applicare quindi una tariffa proporzionata ai conferimenti, impendendo allo stesso tempo il conferimento da parte di utenti non abilitati.
 
Con quest’inizio di febbraio le piccole isole ecologiche sparse sul territorio vedranno la presenza di contenitori per la raccolta differenziata (plastica, carta, vetro e alluminio) accanto a quelli nuovi dotati di calotta per l’indifferenziato (grigi) e l’organico (marroni).
 
Un modello giĂ  collaudato in realtĂ  comunali di Trentino, Emilia Romagna, Liguria, Piemonte, Friuli e in diversi comuni bresciani con risultati molto soddisfacenti.
ambiente_lungimiranza.jpg ambiente_lungimiranza.jpg