Brescia e provincia contro il randagismo
di Erregi

Prendersi cura del proprio animale domestico , o dovrebbe essere, un dovere, ma il fenomeno del randagismo, conseguenza dell'abbandono, non cos infrequente e le istituzioni scendono in campo

 
Il cane e il gatto di casa dovrebbero essere a tutti gli effetti dei cittadini a queattro zampe e, proprio per evitare che i loro diritti, oltre ai doveri dei loro proprietari, vengano messi in scondo piano, la Regione Lombardia, con la collaborazione dell'Asl di Brescia, hanno diffuso un piccolo opuscolo informativo.
 
Forse, infatti, non tutti sanno come comportarsi quando acquistano o adottano un cucciolo, o cosa fare nel caso in cui, invece, l'animale di casa si smarrisca o morsichi qualcuno. E se invece ci si imbatte in un trovatello, che si fa?
 
A queste e a molte altre domande possono rispondere i quattro distretti veterinari collocati in tutta la provincia: a Brescia (030.38 39 013), Lonato (030.9148200), Leno (030.90 78 409) e Rovato (030.7007263) o, in alternativa, rivolgersi al Canile sanitario di Brescia (030.3838452-454).

 

randagismo.jpg