Arrivano i Magi al presepe vivente di Sarezzo
di Andrea Alesci

Domenica 6 gennaio dalle ore 14 alle 17 si ripete l'appuntamento con il presepe vivente realizzato dai volontari di Gstl e Ctvs in Valle di Sarezzo. Per chi volesse c'č anche un bus navetta che parte ogni quindici minuti dalle scuole medie di via Verdi

 
Torna in scena domani, domenica 6 gennaio, per il secondo e ultimo appuntamento il presepe vivente della Valle di Sarezzo.
 
Un evento atteso da tutti i saretini e che ogni anno porta in località Cave migliaia di persone da tutta la provincia. Messi alle spalle gli spiacevoli episodi che a dicembre hanno visto l’area del presepe meta di atti di vandalismo, i volontari del Gstl (Gruppo salvaguardia tradizioni locali) e dal Ctvs (Comitato territoriale Valle di Sarezzo) hanno già predisposto con doviziosa puntigliosità tutto quanto è necessario per accogliere al meglio i visitatori.
 
Un presepe come sempre allestito in località Cave (o Pridì), giusto sotto l’inizio del sentiero che conduce al santuario di Sant’Emiliano e Tirso ed a pochi passi da quel Büs del Cúel dove si alterneranno per le tre ore di rappresentazione (dalle 14 alle 17) alcune famiglie saretine, chiamate a raffigurare la Natività di Gesù e ad accogliere i tre Magi.
 
L’appuntamento è dunque fissato per domani in Valle di Sarezzo, con possibilità per chi volesse di raggiungere il presepe tramite un bus navetta che partirà ogni quindici minuti dal piazzale delle scuole medie “G. La Pira” in via Verdi.
 
 
Nelle foto, dall'alto in basso: i Re Magi; i cori angelici dentro la grotta; la Natività di Gesù (© Alberto Contessi).
sarezzo_presepe_vivente_re_magi_di_alberto_contessi.jpg sarezzo_presepe_vivente_re_magi_di_alberto_contessi.jpg sarezzo_presepe_vivente_re_magi_di_alberto_contessi.jpg