Feste di abbuffate, ma occhio alla dieta!
di Erregi

Se dopo le feste di Natale la vostra linea ha perso qualche punto e non vi sentite in forma, la soluzione della dieta e del movimento fisico è sempre consigliabile, ma attenzione a dimagrire con il cervello

 
Se si ha bisogno di dimagrire occorre sempre rivolgersi ad uno specialista che vi consiglierà il regime alimentare più adatto. Le diete fai da te o quelle drastiche difficilmente portano a risultati stabili e possono essere dannose per la psiche, oltre che per la salute fisica.
 
Quando si inizia una dieta non bisogna essere troppo rigidi, perchè diminuire drasticamente le calorie può mettere a rischio l’autostima e, a certi livelli, far insorgere anche problemi alimentari che pregiudicano il benessere del corpo e della mente.
 
Un regime dimagrante deve essere equilibrato, piacevole, senza sacrifici e mortificazioni eccessivi: una dieta funziona se l’obiettivo finale non è troppo difficile da raggiungere.
 
Meglio evitare quindi regimi del tipo “7 kg in 7 giorni”. Se si va a cena con gli amici ci si può concedere una piccola trasgressione diminuendo il giorno dopo le calorie. Gli sforzi eroici aumentano il rischio di un insuccesso e possono innescare disturbi alimentari.
 
Spesso noi mangiamo per placare l’ansia, per compensare dolori e mancanza d’affetto: in questi casi si può provare la psicodieta. Se il vostro stato d'animo può definirsi "stressato", allora essenziale mangiare con calma verdure e frutta. Bene i cibi ricchi di Vitamina A, C ed E come carote, zucca, agrumi, rucola, cereali integrali.
 
Se vi sentite, invece, "emotivi" è meglio mangiare lentamente cibi con azione sedativa (pasta e cereali) che aiutano a produrre serotonina, amica del relax.
 
Se potete definirvi "iperattivi", per evitare i crampi è consigliabile magiare almeno una volta alla settimana un piatto di legumi ricco di potassio.
Se, infine, vi sentite "superstanchi", sono determinanti i cibi ricchi di fibre come verdure e cereali integrali che rallentano l'assorbimento di zuccheri e grassi. Sono sconsigliati i dolci.
dieta.jpg