Civitas e un roseo 2013
di Erregi

La societŗ che unisce i Comuni triumplini e la Comunitŗ montana avrŗ a disposizione quasi 4 milioni di euro per i prossimo 12 mesi: piý risorse per una maggiore offerta nel settore della cultura, dell'assistenza e della salute

 
Buone nuove per Civitas Srl: per il 2013 si parla di risorse per quasi 3 milioni e 800 mila euro che si divideranno per attività tradizionali e nuove idee e servizi: con queste risorse, infatti, non solo potranno essere assicurate le prestazioni abituali, ma potranno anche essere create ulteriori offerte alla popolazione.
 
Primo punto da raggiungere entro gennaio è la ristrutturazione del distaccamento del consultorio di Concesio e l'acquisto di strumenti come l'ecografo per la Bassa Valle, da usare in ambito osterico-ginecologico.
 
Ma da attivare ci sono anche nuovi servizi: il servizio dentistico a regime libero, econgrafie e visite ginecologiche e il tutto con prezzi contenuti e convenzionati, per andare incontro a tutti.
 
L'anno nuovo, poi, porterà a Civitas anche un nuovo compito, quello dell'accorpamento con i servizi culturali della Comuità montana, per ridurre gli sprechi, fare economia e sfruttare al meglio il personale.
 
E ancora il progetto "Genitori ConDivisi" per famiglie con genitori separati che partir√† a gennaio e, soprattutto, tanta energia per far fronte alla crisi e tutelare soprattutto le fasce pi√Ļ deboli della cottadinanza, sempre con fiducia, sia da parte del presidente delle societ√†, Agostino Damiolini, sia da parte di Bruno Bettinsoli, della Comunit√† montana.
servizi_sociali_figure.jpg servizi_sociali_figure.jpg