Un'ambulanza in dono per il Cosp di Bovezzo
di Andrea Alesci

Sabato l'inaugurazione del mezzo di soccorso acquistato dalla signora Annamaria Caggioni e donato con grande generosità al sodalizio bovezzese che da decenni opera nella Valle del Garza e a Concesio

 
Un gesto che è segno di appartenenza a una comunità, un segno che rimane per il futuro come un seme di speranza per un’Italia che ha da imparare dalle cose buone.
 
Buone come il dono di un’ambulanza fatto da una mamma bovezzese di nome Annamaria Caggioni al Cosp di Bovezzo.
 
Ieri (sabato) l’inaugurazione dell’automezzo acquistato dalla signora Annamaria con i risparmi di una vita e donato al Cosp dopo aver pianto la recente e prematura scomparsa del figlio Claudio.
 
Un gesto gratuito da parte di un privato cittadino che ha emozionato tutti i presenti alla cerimonia di inaugurazione, dal presidente Guidangelo Capuzzi, ai volontari alle cariche amministrative come il vicesindaco Nicola Fiorin (il sindaco Bazzani era impegnato a Medolla, uno dei centri terremotati) e il sindaco di Concesio Stefano Retali.
 
Un piccolo grande gesto che aiuterà il lavoro che il Cosp compie ogni giorno per fornire assistenza e pronto intervento tra Bovezzo, Nave, Caino e Concesio.
ambulanza_disegno.jpg