Bovegno e il Paes: energie pulite in arrivo
di Erregi

Come moltissimi altri comuni italiani, anche Bovegno si č impegnato, con il Piano d'azione per l'energia sostenibile, all'utilizzo di energie verdi e alla riduzione di emissioni nocive. Ecco quali sono le prime novitŕ

 
Dopo l’accordo, finalmente raggiunto, tra Elettrica San Giorgio, comune di Bovegno e Comunità montana per il futuro avvio delle centraline per l’energia idroelettrica, si pensa, oltre che al portafogli, anche ai benefici che le opere porteranno all’ambiente.
 
Anche nell’ottica della recente adesione al Patto dei Sindaci e della programmazione del Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile, le due centraline che verranno posizionate sui torrenti Sarle e Zerlo, daranno un ottimo esempio di utilizzo di forme di energia non solo rinnovabile e pulita, ma anche a basso impatto ambientale.
 
L’intervento, che presuppone una spesa di oltre 5 milioni di euro, dovrebbe, infatti, rispettare il più possibile l’ambiente naturale circostante ed essere poco invasivo. A questo enorme progetto, poi, si affiancano misure più “piccole” ma non per questo meno importanti.
 
Altro piccolo passo, per esempio, sarà la sostituzione delle lampade per l’illuminazione pubblica, orami obsolete e il cui consumo è molto elevato, con fari più moderni e che evitano gli sprechi.
energie-alternative.gif