Lodrino: «I cortili raccontano» con le parole del Treatro
di Erregi

Una manifestazione teatrale che coinvolge tutto il paese, gi in fermento per domenica 16 settembre: dalle 14.30 l'appuntamento con "I cortili raccontano. Lodrino e le sue contrade"

 
Presentata ufficialmente ieri con una conferenza stampa al Museo Etnografico di Lodrino, la rappresentazione teatrale diretta da Fabrizio Foccoli e realizzata grazie a Treatro terrediconfine, sarà un’occasione, per tutti i lodrinesi e non solo, per tornare agli inizi del ‘900, attraverso scene di vita quotidiana che verranno rappresentate in sei diversi cortili messi a disposizione da privati cittadini.
 
Non c’è un ordine logico ed ogni piccola storia è indipendente, ma le sei tappe si svilupperanno tutte in cortili ed edifici antichi, a patire dalla Casa dei Bòge, passando poi per Casa Begnòc, per la Canonica, per Casa Trappa e per Éra dei Morandi, tutti luoghi in cui, agli inizi del secolo scorso, non sarebbe stato strano ritrovarsi per ascoltare i racconti quotidiani dei contadini di Lodrino.
 
Nato e sviluppato sul precedente percorso teatrale “Tra polvere e Sali d’argento”, il cui esordio ad Aleno di Marcheno era stato di grande successo, “I cortili raccontano” si svilupperà a partire da storie di quotidianità rurale come “Voci di malga”, “Le stagioni dei prati” e “La culla nella stalla”, passando da “La villeggiante”, “Lanterna magica” e “Sposa e madre” e coinvolgendo grandi e piccoli.
 
All’evento parteciperanno, poi, numerosi volontari e anche la popolazione stessa, nelle diverse contrade, si darà da fare, offrendo rinfreschi e degustazioni al pubblico che, inoltre, potrà gustare prodotti tipici alle bancarelle e ascoltare le canzoni dell’artista bresciano Francesco Braghini, insieme alla band “I Malghesetti”, ad un gruppo lodrinese e alla banda di Santa Cecilia.
 
La manifestazione ha ricevuto il patrocinio della Comunità Montana ed ha visto grande impegno e grande entusiasmo anche da parte dell’amministrazione comunale e della Commissione Cultura, in particolare nella persona dell’assessore Simone Bettinsoli.
 
Domenica, quindi, Lodrino sarà punto d’incontro per tutti coloro che, anche solo per curiosità o nostalgia, vorranno tornare indietro nel tempo, ricordando i racconti di nonni e zii e, magari, tramandarli a propri figli, in un incontro tra generazioni lontane, ma tutte accomunate dalla stessa tradizione.
 
In allegato il percorso dettagliato dello spettacolo itinerante.
cortile_b-n.jpg