Marmentino sostiene l'agroalimentare Made in Italy
di Erregi

Appoggiata all'unanimità la proposta di Coldiretti volta a scoraggiare la diffusione di prodotti agroalimentari che si spacciano per italiani e tipici quando non lo sono, impegnandosi in questa "lotta"

 
Lotta all’imitazione delle bontà tipiche della cucina italiana: un tema che, una volta tanto, mette d’accordo maggioranza e opposizione, tutte più che concordi sull’importanza di tutelare i prodotti davvero tipici e davvero “made in Italy”, scoraggiando la diffusione, anche sui mercati esteri, di prodotti contraffatti.
 
A presentare la proposta al consiglio comunale è il consigliere Sergio Piardi che, insieme al sindaco Gabriele Zanolini, espongono le motivazioni a sostegno dell’adesione a questo progetto, che prevede una lotta concreta e misure di controllo che vadano a ostacolare l’imitazione e la contraffazione dei prodotti tipici del territorio comunale e, più generalmente, a livello nazionale.
 
Nessun membro del consiglio, seppur dopo la richiesta di chiarimenti, può dichiararsi in disaccordo e tutti sembrano concordare sulla necessità di sforzarsi per la difesa dell’eccellenza agroalimentare locale e la proposta viene accolta con l’unanimità dei voti.
img_made-in-Italy.jpg