Cambi al vertice per la Rsa di Bovegno
di Erregi

Nuovi amministratori per la Fondazione "Casa di Riposo San Giovanni" di Bovegno: tra volti noti e novità comincia una nuovo capitolo dell'importante istituzione, impegnata a tutto tondo per l'assistenza agli anziani

 
Non mancano le facce nuove nel nuovo consiglio d’amministrazione, ora formato da Giovan Cristoforo, Gianbattista Facchini, Luciano Facchini, Serenella Gatti e Barbara Maffina Riccardo Gatta e Monica Tecla Raza, i primi 5 scelti dalla maggioranza e i restanti tre a rappresentare, invece, la minoranza.
 
E l’occasione è stata propizia anche per parlare dei passi avanti fatti finora per il rinnovamento e l’organizzazione della struttura che, negli ultimi 5 anni ha visto l’apertutra prioritaria della struttura ai residenti a Bovegno, alloggiati in mini appartamenti con rette che variano in base alle possibilità economiche e ancora sconti e agevolazioni.
 
Altra novità sono le prestazioni gratuite degli ausili a utenti esterni, dal 2008 insieme al ricovero notturno temporaneo, al potenziamento della ginnastica di recupero e della fisioterapia, anch’esso gratuito per i residenti e ad altri servizi di natura medico-sanitaria.
 
Anche dal punto di vista del comfort degli utenti, molto è stato fatto, grazie all’acquisto di apposite poltrone reclinabili, che agevolino i movimenti degli anziani e dei malati. E ci sono novità anche sotto la voce “tecnologie”, con l’apertura del sito ufficiale della fondazione.
 
Molti, infine, gli interventi a sostegno della sicurezza e per la rimodernizzazione, attuata tramite la ristrutturazione dei servizi igienici, del tetto e della pavimentazione, oltre che la ristrutturazione della cappella.
 
Tutti sforzi che si sono tradotti in investimenti da 300 mila euro, comprensivi anche dell’acquisto di due mezzi che verranno utilizzati per la distribuzione dei pasti a domicilio e per il trasporto di anziani e diversamente abili.
casa_di_riposo_bovegno.jpg