Palma d'oro ad «Amour» di Haneke
di Andrea Alesci

Il regista austriaco esce vittorioso dal festival francese con un film toccante che affronta il tema del matrimonio e della malattia. Gran Prix Speciale della Giuria per "Reality" del regista italiano Matteo Garrone

 
Va ad “Amour” di Michael Haneke la Palma d’oro 2012 per il miglior film del festival di Cannes.
 
Una 65° edizione che ha premiato l’intensa storia d’amore raccontata dalle immagini del regista austriaco: un matrimonio che vive nel tempo dell’anzianità e riesce a superare la malattia vissuta da Anne (Emmanuelle Riva) e condivisa dal marito Georges (Jean-Louis Trintignant) che si prende cura di lei in prima persona.
 
Un festival che quest’anno ha scoperto di nuovo un pezzetto d’Italia con il Gran Prix Speciale della Giura assegnato al “Reality” di Matteo Garrone, che Cannes aveva già premiato quattro anni fa per “Gomorra”.
 
Di seguito l’elenco di tutti i film premiati:
 
PALMA D'ORO al MIGLIOR FILM: "Amour" di Michael Haneke.
 
GRAN PRIX SPECIALE della GIURIA: "Reality" di Matteo Garrone.
 
MIGLIOR ATTRICE: Cosmina Stratan e Cristina Flutur per "Al di là delle colline" di Cristian Mungiu.
 
MIGLIOR ATTORE: Mads Mikkelsen per "The Hunt" di Thomas Vinterberg.
 
MIGLIOR REGIA: "Post tenebras Lux" di Carlos Reygadas.
 
MIGLIOR SCENEGGIATURA: "Al di là delle colline" di Cristian Mungiu.
 
CAMERA D'OR per la MIGLIOR OPERA PRIMA: "Beast of the Southern Wild" di Benh Zeitlin.
 
GRAN PRIX DELLA GIURIA: "The Angels' Share" di Ken Loach.
 
PALMA D'ORO al MIGLIOR CORTOMETRAGGIO: "Sessi / Be Deng (Silent) " Rezan Yeşilbaş.
cannes_2012_michael_haneke.jpg