Due giorni in Valle per un progetto europeo di giornalismo
di Vanessa Maggi

Da giovedì sono arrivate in Valtrompia quattro delegazioni di studenti disabili da Danimarca, Germania, Irlanda e Spagna per la condivisione di video e scambio di opinioni col gruppo delle cooperative 'Il ponte' e 'Futura' su "Youth Citizen Journalism"

 

Sono in Valle da ieri quattro delegazioni straniere di studenti disabili provenienti da Danimarca, Germania, Irlanda e Spagna. Giunti in Valtrompia per prendere parte a un lungo weekend che li vede impegnati insieme ai coetanei triumplini delle cooperative “Futura” e “Il Ponte” nel progetto “Youth Citizen Journalism”.

 

Si tratta di una piattaforma digitale europea avviata lo scorso mese di dicembre per consentire ai ragazzi disabili di mettersi in gioco diventando giornalisti: un periodico online da aggiornare quotidianamente con notizie, interviste, informazioni e la possibilità di scambiarsi opinioni a distanza.

 

Da oggi si comincia a mettersi al lavoro insieme con la proiezione presso l’istituto “Primo Levi” di Sarezzo di alcuni documentari: per l’occasione i ragazzi valtrumplini hanno preparato di concerto con i ragazzi dell’Itc il filmato “La prima volta che…”.

 

Un aperitivo giornalistico mattutino cui seguirà alle ore 18 (Parco del Mella di Gardone) la tavola rotonda sulle inclusioni sociali e su quali possano essere gli sviluppi futuri del progetto “Youth Citizen Journalism”.

 

La riunione europea continuerà sabato di nuovo presso l’istituto saretino con una mostra fotografica sull’ambiente allestita dai ragazzi delle cooperative di Nave (Futura) e Villa Carcina (Il Ponte).

 

Domenica la partenza delle delegazioni straniere e un momento di festa che per i ragazzi triumplini proseguirà tra Villa Glisenti e l’oratorio di Carcina.

giornalismo_online.jpg giornalismo_online.jpg