La Nazionale sindaci terza all'Europeo in Polonia
di Andrea Alesci

Si č concluso nei giorni scorsi il torneo europeo riservato ad alcune rappresentative nazionali di primi cittadini, con gli azzurri di mister Campi che hanno chiuso al 3° posto, battendo la Germania. In campo anche il sindaco di Bovezzo Antonio Bazzani

 
Si è conclusa l’avventura della Nazionale italiana sindaci all’Euromayor disputatosi in Polonia. Un impegno che la nazionale ha portato a termine con un terzo posto, dopo la positiva esperienza nel triangolare di aprile a Busa Vigonza.
 
Un appuntamento quello polacco al quale ha presto parte, convocato da mister Angelo Campi, anche il primo cittadino di Bovezzo Antonio Bazzani nel consueto ruolo di difensore centrale.
 
Una sorta di anticipazione degli Europei di calcio in programma il prossimo giugno tra Polonia e Ucraina, con la cittadina di Tychy che ha portato alla compagine dei sindaci azzurri un meritato terzo posto.
 
Sul campo sono stati sconfitti i colleghi tedeschi in una Italia-Germania che immediatamente richiama alla memoria degli appassionati calcio fili quel 4-3 che nel 1970 vide gli italiani battere la Germania dell’Ovest nelal semifinale mondiale allo Stadio Azteca di Città del Messico.
 
Un epico ricordo quasi imitato nel risultato finale che al termine dei tempi supplementari (1-1 dopo i 90’) ha visto la Nazionale italiana sindaci (Nis) prevalere per 4-2 sull’undici teutonico. Un terzo posto conquistato con tenacia, dopo un percorso di avvicinamento che al doppio 6-1 rifilato a Sud Tirolo e Slovacchia, aveva visto la formazione azzurra arrendersi alla Repubblica Ceca (5-1) poi vincitrice del titolo nella finalissima contro la Slovacchia.
 
Una Nis che è scesa in campo insieme ad Aiccre (Associazione italiana per il consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa). Una trasferta polacca alla quale ha preso parte come sempre anche un pezzo di Valtrompia, rappresentata dal sindaco bovezzese Antonio Bazzani che coi ai compagni di squadra ha fatto visita anche al campo di concentramento di Auschwitz, nel cui blocco 11 è stata deposta una corona di fiori tricolore.
 
Ora la Nis è già tornata in Italia, dove il prossimo 26 maggio sarà impegnata (stadio Zatopek di Campo Bisenzio, a Firenze) in un triangolare in favore della Fondazione “Cure2Children” insieme alla rappresentativa della Curva Fiesole e agli “Amici di Canale 5”.
 
Nelle foto, dall'alto in basso: i festeggiamenti per il terzo posto conquistato, l'esultanza per un gol, un momento della cerimonia d'apertura, la vistia ad Auschwitz.

 

calcio_nis_europei_2012_terzo_posto.jpg calcio_nis_europei_2012_terzo_posto.jpg calcio_nis_europei_2012_terzo_posto.jpg calcio_nis_europei_2012_terzo_posto.jpg