Scatta l'ora del «Reality» di Garrone
di Andrea Alesci

In mattinata la presentazione al Festival dell'unica pellicola italiana in concorso diretta dal regista di "Gomorra". Nel pomeriggio la proiezione della storia tra finzione e realt di "Paradies Liebe" dell'austriaco Ulrich Siedl

 
Arriva sulla Croisette l’unico film italiano in concorso, con Matteo Garrone che porta in prima visione sugli schermi di Cannes un’altra storia difficile.
 
“Reality” è il titolo del film che vede come protagonista il pescivendolo napoletano Luciano (Leonardo Aniello) che per integrare i magri guadagni si arrangia facendo piccole truffe con la moglie Maria (Loredana Simioli).
 
Un giorno, spinto dai familiari, partecipa a un provino per entrare a far parte del “Grande fratello”: da quel momento la percezione della realtà non sarà più la stessa. Qui sotto il trailer.
 

 
Un film che la platea francese vede oggi per la prima volta, così come l’altra pellicola che entra ufficialmente in gara: “Paradies Liebe” (trad. ‘Paradiso Amore’) del regista austriaco Ulrich Seidl, ritratto di tre donne che partono per il Kenya aspettandosi ciascuna qualcosa di diverso in una storia dove finzione e realtà si amalgamano amaramente in uno stesso piano di ripresa. Qui sotto il trailer.
 

reality_garrone.jpg reality_garrone.jpg