A Ferrara per «Gli anni folli: la Parigi di Modigliani, Picasso, Dalì»
di Redazione

C' tempo fino a venerd 11 novembre per iscriversi alla gita organizzata dal Comune di Sarezzo alla mostra d'arte di Ferrara il 27 novembre. Nel Palazzo dei Diamanti saranno presenti dipinti, sculture, disegni, costumi teatrali da tutto il mondo

Rimangono ancora due giorni per prenotare la visita guidata alla mostra “Gli anni folli: la Parigi di Modigliani, Picasso e Dalì”, che si tiene presso il Palazzo dei Diamanti a Ferrara. Un viaggio organizzato dall’assessorato alla Cultura del Comune di Sarezzo e messo in programma per domenica 27 novembre.
 
“Quando Parigi era la capitale dell’arte – spiega l’assessore Valentina Pedrali –, dalla fine della Grande Guerra ai primi anni Trenta del XX secolo, pittori come Monet, Matisse, Mondrian, Picasso, Braque, Chagall, Modigliani, Duchamp, De Chirico, Mirò, Magritte, Dalì furono i principali protagonisti di un periodo di eccezionale vitalità artistica. Quegli anni furono definiti ‘folli’ perché riempivano una capitale piena di fermento, dal clima cosmopolita, dove teatri, caffè, club di jazz e gallerie attraevano musicisti, coreografi, pittori, cineasti, scrittori da ogni parte del mondo".
 
"Nella ville lumière si respirava l’aria di una nuova era, contrassegnata da un senso di libertà e da un clima di rinascita, che faceva di Parigi il laboratorio internazionale della creatività. Tutto questo – chiude l’assessore Pedrali – è raccontato ne ‘Gli anni folli’, una mostra che riunisce dipinti, sculture, costumi teatrali, fotografie, ready made, disegni dei più importanti musei e collezioni private del mondo”.
 
La quota di partecipazione al viaggio è di 35 euro e comprende il biglietto per la mostra e quello d’ingresso al Castello Estense di Ferrara (il pranzo è escluso). Partenza prevista dalla piazza di Sarezzo alle ore 7 e rientro previsto per le ore 21 circa. Le prenotazioni sono da effettuare entro venerdì 11 novembre presso l’ufficio Servizi sociali e scolastici del Comune di Sarezzo in via Gremone 2 a Zanano dal martedì al sabato (ore 10/12).  Per informazioni chiamare il suddetto ufficio al numero 030.8936291.  
 
Per chi volesse la mostra rimane aperta fino all'8 gennaio 2012. Per l'elenco completo delle opere esposte vedi il sito www.studioesseci.net.
 
Nelle foto, dall'alto in basso: "L'eco del vuoto" di Salvador Dalì, "Le sense propre IV" di René Magritte, "Il ponte giapponese a Giverny" di Claude Monet, "Nudo" di Amedeo Modigliani. 
Salvador-Dali-L-eco-del-vuoto.jpg Salvador-Dali-L-eco-del-vuoto.jpg Salvador-Dali-L-eco-del-vuoto.jpg Salvador-Dali-L-eco-del-vuoto.jpg