Il progetto «Nativi digit@li»
di Redazione

In programma il 9 e 16 novembre a Nave due incontri pensati per le famiglie rispetto all'uso dei social network da parte dei figli. Un'iniziativa ideata da Marilena Lipari con istituto comprensivo "G. Galilei", Universit Catttolica di Milano, Comune e parrocchie navensi

Si è messo in moto a Nave un progetto unico nel suo genere nell’ambito della famiglia: si tratta di “Nativi digit@li”, nato da un’idea di Marilena Lipari e realizzato con la collaborazione di Comune parrocchie di Nave, istituto “G. Galilei” e Università Cattolica di Milano.
 
Un progetto che cerca di indagare e capire il mondo della comunicazione online da parte di ragazzi e giovani, l’utilizzo sempre più intenso e in alcuni casi quasi esclusivo di spazi virtuali come mezzo di comunicazione; uno spazio che sempre più ostacola e, a volte addirittura preclude le fondamentali relazioni famigliari.
 
“L’intento – spiega proprio l’ideatrice Marilena Lipari – è quello di creare condizioni ideali perché le famiglie, in uno spazio loro dedicato, possano trovare spunti di confronto sull’utilizzo da parte dei propri figli dei social network su internet”.
 
Gli incontri sono gratuiiti e si terranno presso la Sala civica di via Brescia i prossimi mercoledì 9 e 16 novembre (ore 20.30). L’iscrizione va effettuata entro venerdì 4 novembre, consegnando l’apposita scheda ai docenti dell’istituto “G. Galilei” di Nave, telefonando al numero 030.2537417 o mandando un’e-mail a marilenalipari@alice.it.

social_network.jpg